Impianti zigomatici

implantologia napoli
implantologia napoli

Prima di qualsiasi intervento chirurgico sorgono tanti dubbi e questa sezione F.A.Q. nasce proprio per rispondere a tutto quello che c’è da sapere sugli impianti zigomatici.

Che cosa sono di preciso gli impianti zigomatici?

Gli impianti zigomatici rappresentano una valida alternativa agli innesti ossei dell’arcata dentale superiore nei casi in cui l’osso è atrofico o quando non sia possibile effettuare la metodica All on 4™. Il concetto è di ristabilire un’intera arcata per mezzo di quattro impianti che vengono ancorati all’osso zigomatico.

Come avviene l’intervento?

Dopo un’analisi preliminare (TAC, protesi diagnostica o placca basale), gli impianti zigomatici sono inseriti a partire dal primo molare superiore. Generalmente si esegue un’incisione nella gengiva, dove andranno sistemati gli impianti, ma, con i nuovi metodi di chirurgia guidata digitalizzata, è possibile evitare l’incisione riducendo notevolmente tutti i fastidi e il dolore avvertiti durante l’intervento e nel post-operatorio.

Sebbene rappresenti un tipo d’intervento meno invasivo dell’innesto osseo, è comunque abbastanza impegnativo e ha una durata di circa due ore trascorse le quali la protesi viene fissata agli impianti e in un paio di giorni il paziente può tornare a masticare.

L’intervento è doloroso?

L’intervento d’implantologia zigomatica non è assolutamente doloroso perché è eseguito in anestesia generale e di solito anche il post-operatorio è ben tollerato. In seguito la zona trattata può presentarsi leggermente gonfia e possono insorgere dei lievi fastidi che, tuttavia, possono essere attenuati con dei normali analgesici. Ad ogni modo, nell’arco di una settimana il paziente è completamente ristabilito e può tornare tranquillamente alle proprie abitudini.

Quanto tempo bisogna aspettare prima del posizionamento dei nuovi denti?

Prima dell’avvento delle nuove tecniche d’implantologia zigomatica, i nuovi denti erano inseriti dopo circa 3 mesi dall’intervento. Attualmente, grazie all’impiego della chirurgia mini-invasiva e all’ausilio di materiali implantari bioattivi, le protesi provvisorie vengono posizionate subito dopo l’intervento.

Quali sono i vantaggi?

I vantaggi degli impianti zigomatici rispetto alla tecnica tradizionale d’innesto osseo sono molti e tra questi: elevata probabilità di successo (stimata tra il 97 e il 100%), scarsa possibilità di rigetto, tempi di attesa ridotti (dopo circa 72 ore viene fissata la protesi provvisoria) e basso disagio pot-operatorio.

Che durata hanno gli impianti zigomatici?

Molti studi di settore hanno dimostrato che la maggior parte degli impianti zigomatici ha un tasso di sopravvivenza a 10 anni pari al 90%.

Che succede se l’impianto viene danneggiato?

A differenza di ciò che accade con i classici ponti cementati, se la protesi dovesse subire un danneggiamento si può svitare e riparare in pochissimo tempo.

Quali sono i costi per il posizionamento degli impianti zigomatici?

Per il posizionamento di 4 impianti zigomatici il costo medio si aggira intorno ai 18.000 euro. Queste spese comprendono: l’intervento d’inserimento degli impianti, il posizionamento della protesi provvisoria e della protesi fissa definitiva (che verrà installata dopo circa 6 mesi dall’intervento).

Per maggiori informazioni visita il sito dello studio dentistico Napoli